Eventi sismici Abruzzo 2017: chiarimenti sulla sospensione delle ritenute Irpef


In seguito agli eventi sismici del 18 gennaio 2017 che hanno colpito i Comuni della Regione Abruzzo, si forniscono alcune precisazioni sulla sospensione delle ritenute Irpef.


In particolare, i Comuni della Regione Abruzzo colpiti dal sisma del 18 gennaio 2017 sono: Barete; Cagnano Amiterno; Pizzoli; Farindola; Castelcastagna; Colledara; Isola del Gran Sasso; Pietracamela; Fano Adriano.
I soggetti interessati, sostituiti dall’Inps, possono inoltrare apposita istanza, tramite procedura web, al fine di dichiarare di avere avuto alla predetta data del 18 gennaio 2017 la residenza nel territorio di uno dei menzionati Comuni colpiti dal sisma della Regione Abruzzo.
Qualora siano già state presentate alle Strutture territoriali competenti istanze cartacee, le stesse devono essere acquisite.
La sospensione delle ritenute IRPEF verrà effettuata, previa istruttoria delle istanze presentate, con le seguenti modalità:
a) a favore del soggetto richiedente direttamente sulla prestazione ovvero su ciascuna prestazione (nel caso di plurititolarità), assoggettata a ritenute IRPEF, di cui lo stesso risulti titolare;
b) a decorrere dalla prima rata utile successiva alla data di presentazione della domanda da parte del soggetto interessato e fino al mese di dicembre 2017.


Le ritenute relative alle prestazioni già pagate ai beneficiari (o comunque già estratte alla data della domanda), ma non ancora versate all’Agenzia delle entrate alla data della domanda medesima, saranno oggetto di rimborso sulla prima rata utile. Le imposte trattenute e già versate all’Agenzia, invece, non daranno luogo al rimborso.
Ai fini della ripresa della riscossione dei tributi non versati per effetto delle sospensioni, i soggetti beneficiari possono versare le somme oggetto di sospensione, senza applicazione di sanzioni e interessi, mediante rateizzazione fino a un massimo di 9 rate mensili di pari importo, a decorrere dal 16 febbraio 2018.


Incentivo “Occupazione SUD”: cambia la gestione delle istanze telematiche

L’INPS comunica di aver provveduto a riesaminare le istanze per l’attribuzione dell’incentivo "Occupazione SUD", per le quali è stato precedentemente attribuito un esito negativo per mancato riscontro di una dichiarazione di immediata … [Continue reading]

Scadenza del termine per il versamento al Fasi dei contributi del secondo trimestre del 2017

Le aziende industriali sono tenute a versare la contribuzione riferita al 2° trimestre dell'anno 2017 al Fondo assistenza sanitaria integrativa Fasi entro il 31 maggio 2017 per i dirigenti di aziende produttrici di beni e servizi In data 19 maggio … [Continue reading]

Agri.bi: contributo universitario per gli operai agricoli

L’ente bilaterale veronese per l’agricoltura riconosce a tutti gli operai agricoli il contributo per l’iscrizione all’università.   Tutti gli operai agricoli, sia a tempo indeterminato che a tempo determinato con almeno 102 giornate di … [Continue reading]

Fabbricati rurali non ancora dichiarati al Catasto, al via gli avvisi bonari

Pronti gli avvisi bonari del Fisco per i proprietari dei fabbricati rurali non ancora dichiarati al Catasto Edilizio Urbano (Agenzia delle Entrate - Comunicato 24 maggio 2017). I titolari di diritti reali sui fabbricati che possiedono i requisiti di … [Continue reading]